Pubblicato il

Finanziamenti Regione Umbria per emergenza Covid19

Finanziamenti Regione Umbria per l’emergenza Covid19

La Regione Umbria ha approvato il Fondo Prestiti Re Start per aiutare le micro e piccole imprese e i liberi professionisti per avere liquidità nell’emergenza Covid 19.

La forma di aiuto è quella del finanziamento agevolato, con una parte “a fondo perduto“.

FONDO RE START

  • importo minimo del finanziamento: € 5.000
  • importo massimo: non superiore a € 25.000 e non superiore al 25% del fatturato/ricavi dell’anno precedente;
  • durata preammortamento: 24 mesi
  • durata ammortamento: 48 mesi
  • tasso di interesse: 0,5%
  • il finanziamento è cumulabile con il prestito di € 25.000 garantito dallo Stato (D.L. 23/2020) per le imprese che nel 2019hanno avuto un fatturato superiore a € 100.000

DESTINATARI

Possono presentare domanda di finanziamento le micro imprese, le piccole imprese e i liberi professionisti, la cui attività sia stata danneggiata dal Covid19

FONDO PERDUTO

La normativa regionale parla di remissione del debito.

Al termine del preammortamento (24 mesi) il Beneficiario avrà diritto alla remissione del suo debito verso il Fondo per una quota pari al 50% del finanziamento (per un importo massimo di € 12.500), se:

A. abbia aumentato di almeno n. 1 unità il numero dei dipendenti, o

B. dalla data di erogazione del finanziamento e sino al 31/12/2021 abbia investito in tecnologie per aumentare la sicurezza sul lavoro, in strumenti produttivi e tecnologie digitali e acquistato dispositivi DPI

MODALITA’ DI PARTECIPAZIONE

E’ possibile partecipare attraverso il portale Umbriainnova attivato dalla Regione Umbria

Per maggiori dettagli, si rinvia al sito di Gepafin

Pubblicato il

Riapertura 4 Maggio 2020

Riapertura ICEM il 4 Maggio 2020.

Come previsto dal D.P.C.M. del 26 Aprile 2020, ICEM s.r.l. riaprirà la propria attività il 4 Maggio 2020.

Per evitare la diffusione di Covid19 e garantire la sicurezza di dipendenti e Clientela, sarà applicato integralmente il Protocollo di Sicurezza nei luoghi di lavoro sottoscritto dalle parti sociali.

Abbiamo elaborato anche un protocollo interno per:

  • distanziamento tra operatori;
  • fornitura e uso di mascherine e guanti;
  • sanificazione dell’ufficio e luogo di lavoro
  • corsie riservate per autisti di fornitori e corrieri;
  • ingressi in Ufficio limitati.

Vi aspettiamo da Lunedì 4 Maggio ai soliti orari: 8.00 – 13.00 / 15.00 – 17.30

Pubblicato il

Protocollo sicurezza luoghi di lavoro

Protocollo di sicurezza nei luoghi di lavoro a seguito dell’emergenza Covid19.

Il 24 Aprile 2020 è stato modificato il Protocollo di sicurezza nei luoghi di lavoro, per la “Fase 2” dell’emergenza Covid 19.

Il Protocollo si applica a tutti i luoghi di lavoro (aziende, uffici, onlus, …).

IL PROTOCOLLO IN SINTESI

Ecco alcuni dei punti essenziali del Protocollo di sicurezza nei luoghi di lavoro per limitare il Covid 19:

  • controlli all’ingresso: il personale può essere sottoposto al controllo della temperatura corporea;
  • obbligo di stare a casa con febbre: nel caso di febbre oltre 37,5 gradi o altri sintomi influenzali, è fatto divieto di ingresso e obbligo di chiamare il medico;
  • limitare contatti con fornitori esterni: devono essere garantiti percorsi di ingresso, transito e uscita distinti in modo da ridurre la vicinanza tra le persone. In generale, gli autisti di mezzi esterni non devono uscire dal mezzo;
  • pulizia e sanificazione: almeno ogni giorno i locali e le postazioni di lavoro devono essere sanificati;
  • distanziamento e dispositivi personali di protezione: deve essere rispettato il distanziamento tra le persone (almeno un metro);
  • guanti e mascherine: se il distanziamento non è possibile, è necessario l’uso di dispositivi personali di protezione (guanti e mascherine);
  • igiene: vanno messi a disposizione idonei detergenti per le mani;
  • spazi comuni: l’accesso a spazi comuni (spogliatoi, mense, ..) deve essere contingentato;
  • orari ingresso/uscita: vanno favoriti orari di entrata/uscita diversi;
  • smart working: viene ribadita l’utilità di utilizzare in via prioritaria ammortizzatori sociali e smart working;
  • gestione di un caso sintomatico: la persona va isolata ed avvertite le autorità sanitarie competenti
Pubblicato il

Chiusura ICEM fino al 3 Maggio 2020

Chiusura ICEM fino al 03 Maggio 2020 come previsto dal D.P.C.M. del 10 aprile 2020, a seguito dell’emergenza Covid19.

I nostri uffici e la sede produttiva saranno operativi dal 04 Maggio 2020, assicurando tutte le prescrizioni per la sicurezza contro il Covid19.

Nel frattempo, siamo sempre disponibili a rispondere alle richieste di preventivi.

Potete scriverci all’indirizzo: info@icem-manufatti.it